Due cazzi bastano?

Ora quella che mi viene maggiormente alla mente è quando abbiamo scopato con Angelo e Rosanna.
Non ricordo come li conoscemmo, erano molto simpatici ed aperti, cordiali, lui era un po’ in sovrappeso per essere un 27nne
mentre lei poteva essere scambiata per una ragazza esotica, sia per la sua carnagione scura sia per il taglio degli occhi. Che
fossero aperti fu evidente si dal primo giorno,Angelo ci mostrò molte foto dei loro viaggi e moltissime di queste foto ritraevano Rosanna nuda nelle più svariate posizioni e situazioni..un bel tipettino con delle tette tra la 2^ e la 3^ molto ben fatte.
Quando saltavano fuori queste foto ci si rideva su ma erano molto espicite per cui a fine serata conoscevamo ogni parte del
corpo di Rosanna ed in 3 0 4 vi era ritratto anche Angelo con il cazzo all’aria. Uscimmo spessissimo con il loro fuoristrada,
andammo in tantissimi posti isolati dove poter stare tranquilli e dove Angelo continuò in nostra presenza a scattare foto
“nature” a Rosanna, visto che anche noi prendevamo il sole nudi senza curarci di loro spesso si offrì di scattarci delle foto, ma noi quando fu possibile rifiutammo. Spesse volte si appartavano, ma non troppo, per scopare, ma le loro voci ed i
loro suoni arrivavamo sino a noi chiarissimi, quindi sapevamo su cosa fantasticassero durante le loro scopate: NOI, me ed
Elisabetta. Ciò inizialmente ci imbarazzò, poi piano piano ci coinvolse, tanto che spesso scopammo in contemporanea ed a
poca distanza. Spesso capitava che, durante le immersioni di Angelo ed Elisabetta, Rosanna mi chiedesse di spalmarle della
crema sia sui glutei che sulle tette e scherzasse o su quello che aveva detto lei nei miei confronti durante le scopate con
Angelo o su quello che aveva sentito dire da me durante le scopate e spesso si soffermava con la mano, seppure
scherzosamente, sul mio cazzo ben eccitato dalle sue parole. Elisabetta mi confessò che anche Angelo quando io e Rosanna
eravamo assenti, seppur anche lui scherzosamente, allungava le mani sulle sue tette o sul culo. Decidemmo, un po’ per
l’amicizia e un po’ perché con loro ci divertivamo, di soprassedere a tutto ciò e di goderci le loro attenzioni…sino a che un
giorno dopo una scampagnata, tornati a Cagliari decidemmo di vederci dopo una doccia…Io ed Elisabetta fatta la doccia, ma
con gran difficoltà per la voglia di scopare che avevamo, andammo a casa di Angelo e qui fu la sorpresa..Ci aprì la porta
Angelo, era nudo e con il cazzo un po’ in tiro..lo avevamo già visto così altre volte ma questa volta c’era qualcosa di strano..ci disse subito di scusarlo e che non erano pronti perché stavano
scopando sino a quando avevamo suonato ..al che tra il serio ed il faceto gli dissi:” beh, Angelo ..che cazzo anche noi stavamo per scopare ma siccome avevamo un appuntamento con voi abbiamo lasciato perdere …e quasi quasi, allora, piuttosto uscire
ci facciamo una scopata qui”.. Angelo rise e così anche noi.. andammo a salutare Rosanna che era nuda sul letto e neanche accennò a ricoprirsi..al che Angelo le disse:”Sai Riccardo proponeva di farci una scopata piuttosto che uscire…”Rosanna sorrise ed io capii l’equivoco e cercai di riparare alla gaffe ma non feci in tempo..era evidente che era da tanto che aspettavano l’occasione.. Rosanna si avvicinò e mi slacciò i pantaloncini ed iniziò a masturbarmi invece Angelo era vicino a
Elisabetta e da dietro le spalle le baciava il collo mentre le carezzava le tette infilando le mani da sotto il top corto..Cazzo che
situazione! Io ero nelle mani (e nella bocca di Rosanna), Elisabetta mostrava di gradire le attenzioni di Angelo quindi ci
lasciammo andare all’iniziativa dei nostri amici. Angelo abbassò la testa di Elisabetta sul suo cazzo e si fece fare un pompino
da urlo mentre io scopavo a quattrozampe Rosanna che mugolava come una cagna urlando porcherie di ogni genere, chiedendo ad Angelo di scoparla in bocca mentre io la inculavo sempre con maggior forza, intanto Elisabetta aiutava Angelo a
fottere la bocca di Rosanna sino a quando non ebbe un orgasmo e si sdraiò un attimo per riprendersi…Elisabetta fu veloce a
prendere il suo posto, ormai ci aveva preso gusto ad occuparsi di due uccelli contemporaneamente.
Fu così che mi venne in mente di tentare una cosa alla quale Elisabetta si era sempre opposta e cioè prendere due cazzi
contemporanemente, uno in culo ed uno nella figa. L’occasione sembrava propizia e avere due cazzi, duri ed eccitatissimi,
contemporaneamente dentro di sé. Mi staccai da lei e mentre Angelo continuava a scoparla rimanendo sotto di lei così da leccarle contemporaneamente le tette, io le leccai il buco del culo finché non ben lubrificato e dilatato, allora poggiai il mio glande sull’ano e afferrai Elisabetta per i fianchi iniziando a penetrarla senza che lei opponesse la minima resistenza, anzi si voltò verso di me con il viso stravolto dal piacere…quasi non riusciva a parlare, poi allungo la mano e toccò i due cazzi che la stavano fottendo…era ormai completamente presa dal piacere che stava provando e si sarebbe lasciata fare qualunque cosa e da chiunque pur di godere come una troia. Iniziai a fotterla nel culo con forza. Il buco era un pò stretto visto che non era molto utilizzato ma era ben lubrificato dai suoi umori. Io ne godevo immensamente ma quello che stava provando Elisabetta era di certo il massimo del piacere, ormai respirava forte e emetteva una sorta di mormorio di esortazioni quasi incomprensibili. Poi si mise sulle ginocchia e ci
gridò di scoparla ancora ma che lo voleva sentire anche in bocca, allora io cedetti il posto ad Angelo e glielo sbattei in bocca… Riuscimmo a venire tutti e tre assieme mentre Rosanna si masturbava sia davanti che dietro godendosi la scena. Fu l’unica volta con Angelo e Rosanna, ma devo dire che ci divertimmo parecchio.

[Total: 0    Average: 0/5]

Ora sei Offline, Navigazione Limitata