EteroPrime esperienze

Prima volta dietro

E’ accaduto ieri, imprevisto, piacevolmente sorprendente.
Ci siamo guardati negli occhi, ci cercavamo freneticamente con le mani, nudi, nella penombra della nostra camera. Le sue mani fra i miei capelli, o ad accarezzare i miei seni pieni, dolcemente fra le mie cosce aperte…
Io seduta sul letto lui in piedi davanti a me, il suo sesso eretto, turgido, pulsante era un invito per le mie labbra. L’ho preso, leccato,e poi serrato fra le mie labbra…su e giù al ritmo dei nostri gemiti.
E’ stato allora che con forza mi ha girata, una mano decisa sula schiena, ad arcuarla, giù piegata, e lui che si insinuava delicatamente fra le mie chiappe. Un brivido sale dalle reni e lui più giù ancora più energico. Era tutto dentro, lo sentivo muoversi, sentivo i suoi testicoli aderirmi addosso. Sempre più fremente, più svelti i suoi movimenti mentre mi teneva dai fianchi. Intanto le sue mani impazienti si intrufolavano nella mia conchiglia a dischiuderla, penetrandomi con un dito. Abbiamo goduto insieme mentre mi inondava l’ano con la piena del suo piacere.

Vota questo racconto

You may also like

Comments are closed.