Una bella serata

in primavera scorsa ho avuto diverse esperienze, ma una in particolare mi ha fatto godere tanto era un mercoledì sera dopo cena, partita di calcio in tv e di fatto pochi uomini in cerca di avventura in chat erano pochi quelli disponibili.

Verso le 22.00 sono riuscita ad agganciarne uno. Abbiamo scambiato qualche fotto e deciso di vedersi su una area di sosta sulla FI.PI.LI Mi sono preparata: depilata bene, messo guepiere nera con raggi calze, calze velate, ho messo scarpe, vestito corto nero, parrucca in una borsa e sono andata all’appuntamento.

Sono arrivata verso le 23.15 e mi sono preparata in macchina e poi sono uscita e mi sonno appoggiata dietro la macchina per non farmi vedere da chi passava. Era truccata con parrucca guanti lunghi tacchi alti vestito corto nero e giacca in pelle nera corta.

Dopo un quarto d’ora ad aspettare con il cuore in gola, è arrivato l’uomo della chat 45 anni. È sceso dalla macchina, è venuto verso di me con decisione e mi ha subito palpato facendomi complimenti. Era già arrapato, sentivo il “pacco” gonfio appoggiato ai mie fianchi. Mi ha chiesto di seguirlo in macchina, che conosceva un posto tranquillo. Sono salita in macchina vestita da troia, con la paura che mi potesse

fermare la polizia, pero molto molto eccitata.

Dopo circa 10 minuti siamo arrivati ad un area di servizio quasi deserta e abbiamo posteggiato vicino a 2 TIR in una zona isolata. Sono scesa dalla macchina per salire sulla sua e lui era già con l’uccello in mano. Un bel attrezzo come piacciono a me circa 20cm e spesso con una cappella larga. La prima cosa che ho fatto prenderlo in bocca e iniziare a succhiarlo. Ha voluto che togliessi la giacca e il vestito e sono rimasta con la guepiere reggi calze tacchi alti guanti e parrucca. Mi sentivo una gran troia.

Ha voluto scendere dalla macchina e per fortuna non faceva freddo. Si è appoggiato alla sua e io mi sono chinata per succhiarlo mentre ha cominciato a esplorare il mio buco già bagnato dall’eccitazione, palpandomi le chiappe, accarezzando le cosce, chiamandomi la sua troia. Io succhiava con delizia quel bel cazzo duro. Gli ho chiesto di leccarmi il culo (adoro sentire una lingua che fruga nel buchino). Mi sono messa in ginocchio sul sedili di dietro della sua macchina e ha iniziato a leccarmi il culo per il mio gran piacere.

Ero al massimo dell’eccitazione vestito da troia e mentre mi leccava ho visto arrivare un uomo abbastanza robusto. Si è piazzato accanto alla macchina a guardare. Il “mio uomo” mi ha fatto uscire chiedendogli se voleva partecipare e lui a risposto si, tirando fuori un arnese ancora più grosso di quell’altro. Non ero più molto tranquilla. Avevo un po’ paura ma questa’altro si è rivelato molto dolce e mi sono tranquillizzata e l’eccitazione è tornata a mille.

Quello che è successo dopo è facile immaginarlo. Mi sono trovata impalata completamente fino alle palle sul “mio uomo” mentre succhiavo il nuovo arrivato in piedi fuori dalla macchina che mi ha sborrato in bocca con getti potenti e abbondanti. Ho mancato di affogare da quanto mi ha riempito la bocca. Il “mio uomo” invece e venuto dentro di me (con preservativo) e io non ero sazia, ne volevo ancora ma li avevo svuotati completamente.

Sono uscita dalla macchina per sistemarmi un po’, e pulirmi la bocca ancora con l’ano in fuoco non sazio. Mi sentivo una vera troia ma avevo ancora voglia di cazzo. Mi sono guardata intorno e ho notato che sull’altro camion posteggiato non molto lontano, c’era la luce accesa in cabina e qualcuno dentro che di sicuro aveva visto la scena. L’idea di andare verso il camion sculettando mezza nuda in intimo su tacchi alti mi arrapava ma ero terrorizzata al pensare di attraversare quei 20 metri.

Quelli altri due si erano rivestiti e il secondo uomo si è avvicinato a me dicendomi se ne voleva ancora e che quella cabina era accesa per me, che c’era un uomo che si era masturbato mentre vedeva la scena ma era abbastanza timido da non scendere. Dovevo andare a trovarlo. Mi ha “scortato” verso il camion e arrivati vicini si è aperto lo sportello e è sceso un barbuto grasso senza pantaloni ne mutande con un uccello non all’altezza degli altri due ma mi dovevo “accontentare”. Ha voluto incularmi subito senza tanti discorsi (mettendo un preservativo) e io mi sono messa appoggiata alla ruota del suo camion e ha iniziato a incularmi con forza. Mi ha scaldato l’ano e sono riuscita a godere perche era veloce e duro.

Quell’altro a ricominciato a toccarsi mentre mi palpava i seni strizzandomi i capezzoli. il suo cazzo è ridiventato duro e allora ho deciso di cambiare postura. Volevo quello grosso nel culo ma non avevo più preservativi. Gli ho chiesto di incularmi a fondo ma di stare attento a non venire dentro. Mi ha infilata in piedi e ho cominciato a godere davvero già scaldata da quell’altro.

Quell’altro era un po’ deluso e si e masturbato mentre gemevo incapace di prenderlo anche in bocca troppo concentrata a godermi quella mazza grossa dentro. Sentivo anche un po’ di dolore ma il piacere era tanto. Alla fine a tirato fuori l’arnese e è venuto sulle mie chiappe. Ero sfinita con le gambe chi mi tremavano. Sono tornata velocemente alla mia macchina con la sborra che mi colava sulle gambe e le calze. Ho preso dei fazzoletti di carta e mi sono pulita sempre mezza nuda con il culo infiammato ma finalmente sazia di tanto cazzo preso. Il “mio uomo che aveva seguito la scena da lontano si è avvicinato a me dicendomi che era proprio una gran troia e che mi voleva rivedere ma a casa sua per essere più tranquilli davanti a un film porno e magari se volevo mi avrebbe filmato nelle mie esibizioni da troia. Mi ha dato il suo numero e sono salita in macchina senza cambiarmi. Mi sono allontanata e allora soltanto sono ritornata ad essere uomo tendendo addosso soltanto la guepiere e le calze. Arrivato a casa mi sono fatto una doccia anche se era tardi (1.30 del mattino). Sdraiata sul letto con il culo un po’ dolorante ma con tanta goduria presa mi sono toccato ripensando alla serata e sono venuto sul mio ventre liscio spalmando la sborra con le dita. Mi sono addormentata così

[Total: 0    Average: 0/5]

Ora sei Offline, Navigazione Limitata