La sorpresa alla porcella

La mia storia bisessuale con Marco, il mio vicino di casa, già la conoscete. Ma non finisce con i nostri incontri clandestini, di nascosto o quasi dalle mogli (almeno la mia…). Una volta decidemmo di sperimentare un rapporto bisessuale a tre “a sorpresa”. Marco, che lavora alla Facoltà di Fisica dell’Università di Genova, è un uomo molto corteggiato e che raccoglie ogni proposta sessuale di qualsiasi collega femmina del dipartimento. Insomma, uno scopatore seriale! Una sua collega, amministrativa come lui, Giorgia, gli fa una corte spietata da anni. Lei è la classica “milfona” di 40 anni, sposata con prole, molto annoiata dal marito che non la scopa più da anni… insomma, un classico da storia porno in ufficio!

Marco mi propone di scoparla in due, ma con la “sorpresa” finale, idea che accetto immediatamente. Lui la corteggia un po’, facendola arrapare notevolmente anche facendosi fare un succoso pompino nei cessi della facoltà. La donna, assaporato il grosso cazzo di Marco, entra in fibrillazione sessuale e accetta la proposta di Marco di essere scopata anche da me.

Ci vediamo una mattina in un alberghetto a Nervi, assentandoci tutti e tre dai rispettivi lavori. Marco mi presenta la signora Giorgia D. ed è una bella donna, classica impiegata genovese che va in palestra e molto curata, ben messa di culo e tette, truccata finemente ed elegante. Marco ha portato un paio di bottiglie di Bellini, che beviamo una dopo l’altra conversando un po’ imbarazzati del più e del meno…ci scrutiamo l’uno con l’altro, poi io e lui ci avviciniamo come predatori infoiati alla milfona zoccola, e sul divanetto iniziamo a palparla ovunque, a baciarla e leccarla come bestie, lei mugugna, cerca di divincolarsi facendo un po’ la smorfiosa, ma è eccitata come una troia in calore…le infilo le mani nella mutandine e la masturbo per bene, scoprendo che è già bagnata come una spugna! Marco non perde tempo, si tira fuori il suo bel cazzone e glielo mette in bocca, Giorgia inizia a succhiarlo come una matta, io continuo a masturbarla, poi inizio a leccarle la fica da sotto la gonna, poi la spoglio mentre è impegnata a spompinare il mio amichetto del cuore! Ci buttiamo nel letto, ci spogliamo tutti nudi…Giorgia ha un bel fisico, con un bel po’ di carne sul culo, due tette da matrona, gambe cicciotte ma sode…una bella fica…gli metto in bocca anche il mio cazzo e lei lo succhia subito ben bene. Si vede che è espertissima di pompini, anche se con due piselli fa un po’ fatica, forse è la prima volta con due uomini, anzi lo ammette apertamente in una pausa per respirare, quasi a scusarsi. Io e Marco gli sorridiamo e la incitiamo a continuare…siamo molto eccitati…come tori… gli teniamo ferma la testa a turno per farci succhiare bene i rispettivi cazzi, sino all’orgasmo. Io sono il primo, la tengo per i capelli e la scopo in bocca, fino a scaricarmi i coglioni tutti dentro, la inondo di sperma…Giorgia si schifa un po’, poi succhia bene tutto e ingoia senza problemi. Mi guarda e ride soddisfatta…poi è il turno di Marco, che le sborra sulle tette allagandole. Lei ci guarda stupita e esclama “ragazzi, non facciamo scherzi, mica mi lascerete così a bocca asciutta?” io e Marco la rassicuriamo, mi metto in mezzo alle sue coscione da troiona e le le lecco la passera profumata e pelosa, Marco le lecca e pizzica i grossi capezzoli, fino a farla godere con degli urletti acuti…
I nostri cazzi si sono induriti di nuovo, lei ci masturba maternamente e ci succhia le cappelle da vera professionista… siamo pronti a scoparla! Marco la prende per primo, le allarga le cosce supina e si infila dentro di lei chiavandola con foga e rabbia…lei geme da puttana violentata, credo che tutto l’albergo ci senta… Marco la sbatte in tutti i modi, mentre io le infilo in bocca il cazzo che lei succhia alternandolo a baci focosi a entrambi. Poi tocca a me…la giro alla pecorina e la chiavo da dietro nella fica, facendola sobbalzare ad ogni colpo, lei geme “belin Marco, il tuo amico è un toro scatenato…me lo potevi presentare prima…avete due cazzi da urlo…mi state sfondandooo…mi gira la testa…fottimi Andrea fottimi…sssiiiii…Marco scopami…” la troia si prende anche il pisellone di Marco in bocca, tra le tette, ovunque. Io continuo a scoparla, poi io e Marco ci guardiamo e con un cenno d’intesa lui si mette in piedi vicino a me porgendomi il pisello, lo impugno e lo masturbo, poi lo spompino in gola…Giorgia ci guarda e sbianca! Ha gli occhi sgranati dalla sorpresa…io continuo a scoparla nella fica, a cosce larghe, e succhio il cazzo al mio migliore amico…lei “oh cazzoooo, ma che fateee??? Mio dio.. .ma che siete froci belin?… Marcooo” noi la guardiamo entrambi e ridiamo e Marco risponde “tranquilla Giorgia non siamo bulicci (omosessuale in ligure: ndr)… ci piace sia la fica che il cazzo… non ti lamentare dai, che godi anche tu…” e io continuo a scoparla con grossi colpi di cazzo ma anche a succhiare il grosso membro di Marco. Giorgia è allucinata, mi tiene dentro la sua fica e gode, rossa in viso, ma ci guarda come due mostri stesa sul letto, le grosse tette che gli ballano per i miei affondi…il pislelo di Marco è buono come al solito, è durissimo, faccio fatica a succhiarlo e masturbarlo insieme ma mi diverto un casino a guardare ogni tanto Giorgia che ci guarda attonita! Poi io e Marco ci invertiamo i ruoli, lui si mette tra le cosce della troia e io di fianco a lui e mi faccio spompinare. Lei geme ma in realtà è più rapita dai nostri pompini…esclama sottovoce “non ci posso credere…oddio che impressione…Marco…non credevo proprio…oddio che bel cazzo che avete però mhmmmmm” e si gode la scopata. Poi cambiamo, io mi metto tra le cosce di lei a leccarle la fica, bagnatissima, con il culo in aria, Marco ci sputa dentro per lubrificarlo e mi pianta il suo cazzone dentro e lo spinge forte dentro, rompendomi il culo… urlo di dolore vero “aaaaahi, Marco mi hai sfondato… fai pianooo!!” ma poi lui inizia a scoparmi e il dolore si trasforma in piacere profondo di avere il retto riempito del suo enorme membro…Giorgia ci guarda a bocca aperta, io continuo a leccarla ma la guardo per scrutare le sue reazioni alla vista di due uomini che si inculano. Le lecco la fica e la masturbo per bene, ma lei sembra incantata dalla scena…si muove appena…mugugna leggermente, allora le ficco quattro dita nella fica per scuoterla, lei mi guarda attonita e inizia a godere veramente. Marco mi scopa con foga, mi brucia il culo dagli affondi che mi dà…godo…la fregna bagnata di Giorgia mi riempie la bocca di umori, mi alzo e mi metto a pecorina, mostrando a Giorgia tutto lo spettacolo di me e Marco che scopiamo, lei si appoggia alla testiera del letto e ci guarda tra il sorpreso e l’eccitato, lentamente porta la mano tra le cosce e si masturba “ragazzi, siete veramente strani…dio mio che cazzo di storia…non mi era mai capitato due maschi che mi scopano davanti…oddio che strano…ti fa male Andrea?!” io la guardo e rido tra i denti, sono sconvolto dai colpi di cazzo di Marco che mi stanno distruggendo lo sfintere, ma lo sento accelerare, sta per venire lo so…lo conosco…infatti dopo qualche minuto di sbattimento Marco lancia un urlo sovrumano e affonda tutto il cazzo dentro di me sborrandomi tutto nel culo! Mi schizza un paio di volte poi esce e si masturba sulla mia schiena, zampillando sperma in aria…Giorgia lo guarda meravigliata…si avvicina, mi accarezza la schiena cosparsa di sborra, poi Marco l’afferra per i capelli e con forza la tira giù verso la cappella e la costringe a succhiarglielo, facendoglielo ripulire tutto! C’è un afrore di sesso nella stanza che ci inebria…abbiamo perso il controllo…io vado dietro a Giorgia e me la scopo a pecora, mentre lei è intenta a succhiare il membro al suo collega, ma sono ormai torppo eccitato, gli assesto una decina di colpi poi mi sfilo e vado sulla faccia di Marco e glielo metto in bocca, lui alza Giorgia e l’avvicina al suo viso, capisco le sue intenzioni e mugugnando gli sborro in faccia a entrambi! Gli zampilli riempiono i loro visi e bocche in ugual misura…infilo la cappella tra le labbra di Marco e di Giorgia in modo alternato, entrambi me lo succhiano con passione vera…è uno spettacolo erotico!!Marco si masturbava mentre me lo succhiava, quindi è tornato in tiro quasi subito, prende Giorgia per la nuca come una vacca e la mette a pecora al centro del letto, lei è come una bambola gonfiabile, esegue tutti gli ordini stordita dalla situazione. Marco le lecca il grosso ma sodo culone, la lubrifica per bene e poi la infilza con un colpo secco di cazzo, lasciando la troia senza fiato, a bocca aperta e occhi sgranati dal dolore…non credo abbia mai provato un pisello così enorme! Marco inizia subito a stantuffarla, con poderosi affondi nelle sue carni, Giorgia urla di dolore e piacere…io mi accosto prima alla sua bocca spalancata e ci infilo il mio cazoz dentro, costringendola al pompino! La puttanona me lo succhia infervorata, talvolta perdendo l’equilibrio per le violente spinte di Marco da dietro, io la tengo per la testa e la scopo in bocca senza ritegno…poi vado da Marco e glielo infilo in bocca a lui, seguito dallo sguardo attonito della donna che non si perde un nostro movimento. Siamo tutti in calore pazzesco…Marco si sfila dal suo culo e si sdraia supino, io gli vado sopra il palo e me lo infilo in culo fissando Giorgia e sorridendogli, mi impalo per bene e comincio a muovermi come una troia in calore…il cazo di marco e durissimo, mi sfonda ma è meraviglioso la sensazione di riempimento che mi da! Prendo Giorgia per i suoi lunghi capelli tinti rossicci e la tiro giù sul mio pisello, costringendola a succhiarmelo. La troiona lo prende tutto ed è una vera idrovora, poi prende confidenza e comincia ad carezzare sia le mie palle che quelle sotto di Marco, sento la sua lingua andare più sotto, al mio buco del culo e provare a leccare anche il pisello di Marco quando esce da me…allora mi sfilo un attimo e lascio che lei prenda in bocca il suo cazzo, lo succhi un po’ poi me lo rimetto nel culo e così via, per un bel po’!! E’ una scopata incredibile…Marco gode come un porco ed io pure…alla fine gemo a entrambi “ragazzi, sto per venire…cazzo, sborrooooo….vieni Giorgia vieni prendimelo cristo…” e la tengo premuta sul mio cazzo e le sborro in bocca mentre Marco mi sborra in culo, all’unisono! Ci sfiliamo uno dall’altra e crolliamo esausti sul lettone, avvolti nei corpi dell’altro e negli umori comuni su tutto il corpo e ancora in bocca. Io vado in bagno a pisciare e farmi la doccia, dobbiamo rientrare ai rispettivi uffici, ma quando esco dal bagno trovo Marco che si incula Giorgia a bordo letto, la monta come una vacca in calore…le strizza le enormi tette…la schiaffeggia sul culo…lei strilla infoiata..Marco si alterna anche dentro la fica…credo abbia avuto un paio di orgasmi! Sto a guardare i due colleghi scopare, quasi quasi mi eccito masturbandomi ma è troppo tardi, mi rivesto che stanno ancora scopando…gli sorrido compiaciuto, Giorgia ha gli occhi girati all’indietro per il continuo godimento e sbattimento da parte di Marco.

Si merita di essere sfondata per averci chiamati “froci”! Marco mi guarda e ride beffardo, si sta prendendo la sua rivincita! Mi avvicino e le prendo la faccia con la mano sputandogli in bocca “Giorgia, stai godendo eehh?!… sei solo una lurida troiona… ti piace il cazzo di noi froci allora?? Stai godendo come una maiala in calore, vergognati! Spero ti bruci il culo, come brucia a me ora…puttana, goditi il cazzo di Marco finché puoi, ma te ne daremo dell’altro, tranquilla” e me ne vado al lavoro soddisfatto, li lascio lì a scopare ancora non so per quanto tempo. Il pomeriggio Marco mi chiama e mi racconta il resto, ovvero la sfondata per bene, facendola godere non sa quante volte in tutti i buchi possibili. Poi sono tornati separati in dipartimento, esausti del sesso. Giorgia gli ha confidato di essere stata stravolta dalla nostra relazione bisessuale,ma in ogni caso è rimasta davvero soddisfatta e contenta e gli ha chiesto di riprovare il prima possibile.

[Voti: 2    Media Voto: 3.5/5]
error: Content is protected !!