La prima volta con un bisex e mia moglie

Arrivo a casa vostra, una piccola benda mi aspetta subito appena passata la porta.
Me la lego attorno agli occhi, una mano mi accompagna in un salotto.
Le nostre prime chiacchere, i saluti, un bicchiere di vino!
Due risate, poi una mano su di me.
La maglia che va via, e qualche bacio sul collo, sulla schiena, sul petto.
Una mano accompagna la mia sul corpo di Lei, mi aiuta a toccarlo per la prima volta, le sue mani, la vita, i seni sotto la maglia, il collo, e poi scendere, il sedere, le gambe i piedi fasciati in scarpe aperte.
Tu mi aiuti a toglierle la maglia, a sbottonare i pantaloni.
Sento il reggiseno, il perizoma…è tutto molto eccitante.
Qualcuno mi sbottona i pantaloni, via le scarpe, via le calze, rimango in slip per poco…via anche quelli.
Lei, per ora, si fa togliere solo il reggiseno.
Una mano sposta la mia testa sui suoi seni, sono già bagnati. Dimmi la verità, ci sei passato prima tu e non mi hai detto nulla!
Lei mi invita a inginocchiarmi accanto, sento il rumore di Lui che si sta spogliando.
La mano di Lei, si appoggia sul mio giocattolino, è già tutto duro.
Si muove lentamente, e intanto continua a baciarmi sul petto, sul collo.
Sento un rumore, la sua bocca è già stretta attorno a sue cazzo…sento una mano, probabilmente quella che mi stava masturbando che spinge la mia testa.
Lo sento è vicino alla mia bocca, incomincio a leccare, ogni tanto la mia lingua si tocca con quella di Lei che non lo lascia un attimo.
Aspetta, questa volta la mano è un’altra, maschile, più forte, spinge la mia testa verso la cappella, apro la bocca, è tutto dentro di me…succhio, lecco, ogni tanto lo lascio uscire per leccarlo meglio tutto…mi piace da impazzire.
Sento Lei che si abbassa su di me, io sto leccando e succhiando il suo. Lei si dedica a me.
Continuiamo così fino a che non sento che stai per venire.
Chiami Lei, blocchi la mia testa con una mano e ti fai masturbare…mi vieni addosso, sulla faccia, sulle labbra, in bocca.
Assaggio, mi piace. Lei mi ripulisce sul viso e dove sono andate le altre gocce.
Voglio però regalare piacere anche a Lei.
Mi portate in camera, o sul divano. mi sdraio, e Lei viene sopra di me.
In una simil-69, io la lecco, la lingua balla sul clitoride, ogni tanto va un po’ più indietro fingendo di entrare, o ancora più indietro a sfiorare il buchino.
Lei gioca con il mio cazzo, lo prende, lo muove, lo lecca, lo succhia, le piace. Lui ci accarezza.
Sento le sue mani su di me, sul suo sedere, sui nostri capezzoli.
Le mie dita entrano dentro a Lei, mentre continuo a leccarla.
Cambiamo posizione, lei è in ginocchio, io dietro, la lecco, con più insistenza lecco anche il buchino.
Lui si mette dietro di me, prende del gel, me lo spalma sul buchino e inizia a giocare con le dita e con un dildo.
Io sono completamente bagnato dal piacere.
Lei Viene, io sto per venire, non ce la faccio quasi più.
Lui ci dice di fermarci, ci stacchiamo.
Si baciano, appassionatamente, hanno finalmente il vostro giochino..
Lui le salta addosso, fanno l’amore, e io vicino a voi sul letto mi masturbo con il dildo…Lei sale su di Lui, lo cavalca, io cavalco la gomma.
Provo a muovermi come lei, a imparare a godere.
Lui mi chiama, ora tocca a me, le entro dentro ma purtroppo non duro tanto, sono troppo eccitato…eh si perchè mentre io e Lei ci stringiamo godendo, Lui mi mette il suo in bocca…è buonissimo, oltre a sapere di uomo sa e di anche di donna.
Ci rilassiamo qualche minuto sul letto.
Pochi minuti a dire la verità, ne abbiamo ancora voglia.
Lei mi sta ricominciando a baciare sul cazzo, mai nessuna mi aveva fatto provare tanto piacere con la bocca.
E io sono sempre bendato, vorrei vedervi ma ancora no.
Il gel ora passa sul suo buchino, fanno l’amore da dietro, lei è apertissima…proviamo una doppia penetrazione, è un piacere unico.
“Vuoi provare tu a farlo da dietro con Lei?”
E’ la mia prima volta, non ho mai penetrato completamente una ragazza nel buchino.
Le entro dentro senza troppa difficoltà. Lei viene. Mi fai allontanare.
“Ora proviamo con te???”
Senza indugi dico si.
Lui si allontana un momento; lei rimane con me, mi calma e mi tranquillizza.
Mi fa aprire le gambe,e inizia a giocare con il mio buchino, le dita, il dildo, mi apre per bene e mi alza la benda un momento; uno sguardo ancora più tranquillizzante e d’intesa, la benda torna giù.
Lui, mi fa sdraiare con la schiena in giù.
Entra piano, le mi gambe sulle sue spalle.
Entra tutto, inizia a muoversi, brucia un po’ ma mi piace, i colpi sono sempre più pesanti, più duri.
Vorrei venire, ma non ora, voglio continuare.
Proviamo un po tutte le posizioni, io sopra di Lui, alla pecorina.
Lei si masturba, si fa leccare, sento che Lui sta per venire.
Mi tolgo, vorrei farlo venire dentro da morire, vorrei sentire il caldo che mi inonda dentro , invece per la seconda volta mi viene in bocca.
Bevo tutto e sono soddisfatto da morire.
Tocca a me ora però, Lui si rilassa un attimo, e io e Lei lo facciamo. Duro di più questa volta, continuo, fino a che non ti sento avvicinare
“mettiglielo dietro” mi dici
Entro nel suo culetto, mi fa impazzire.
Tu entri dentro di me senza troppi complimenti.
E’ un sogno, è il nostro sogno!
Veniamo a tempo, uno dentro l’altro…
Mi sbendate, siamo scombinati, ma più belli che mai.
E’ tempo di una bella doccia, ancora qualche gioco orale sotto l’acqua per affinare le mie capacità di spompinatore, mentre Loro si baciano.
Beh, è quasi l’ora di andare a casa, un bicchiere di vino, un bacio a entrambi…
E la prossima volta?

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
error: Content is protected !!