Primavolta con un singolo

Era una calda serata di estate, quasi soffocante, ma non quanto lo era la voglia di trasgredire. Io e il mio uomo decidemmo di incontrare un bel singolo, per la mia prima volta. Desiderava farmi provare questa esperienza e io non desideravo altro che lui mi guardasse scoparmi un altro e sotto sotto rosicare di vedermi col suo cazzo dentro. Mi misi al pc e iniziai la ricerca. Inseriti i dati di ricerca mi si aprí un mondo. Uomini di tutte le età e cazzi di diverse grandezze . Cercavo un uomo curato intimamente pulito e con un cazzo da desiderare solo guardandolo. Il mio compagno mi aveva dato libera scelta e giustamente lo cercavo soprattutto piacente secondo i miei gusti. Avevo letto il suo annuncio, non aveva grandissime immagini ma quelle poche erano fantastiche. Un bull con un cazzo veramente stupendo . Gli scrissi subito! Dopo averlo contattato via messaggio,ci siamo sentiti in chat parlando un po’ dei nostri gusti e di ciò che avrei voluto fare e cosa mi aspettassi. Parlo e gli racconto che vorremmo fare questa esperienza, che è per me è la prima volta ragion per cui, nonostante lui si eccitasse nel pensarmi nelle braccia di un’altro, io, essendo molto timida, ero ancora titubante. Lui mi comprende e capisce ,cerca di rassicurarmi dicendo che era una persona seria e discreta, che aveva avuto un paio di esperienze, tutte piacevoli, e che si tratta di un gioco nel quale in primis bisogna stare bene e che si gioca solo se scatta il feeling .
Dopo diversi messaggi ci diamo appuntamento per il fine settimana. Era una domenica e prima di raggiungerlo, io e il mio uomo andiamo a fare un aperitivo e parlando di ciò che mi aspettava gli raccontavo un po’ le mie ansie e paure. Mille domande pensavo ma nemmeno una riuscivo a farne . Ero con la testa altrove e mi chiedevo chissà com’è , se è lui o no..
Nell’attesa eravamo eccitati ma anche consapevoli che se non ci fosse stato qualcuno di nostro gradimento avremmo rinunciato a questo appuntamento e invece alle 20:30 puntuale come un orologio svizzero gli scrissi che eravamo sotto casa. Lui aprí e noi saliammo. Due piani che sembravano infiniti . Ero tesa come una corda di violino. Entriamo e ci ritroviamo davanti un uomo sui 45 anni un po’ giovanile , di bell’aspetto. C’era silenzio , io non sapevo che dire che fare.
Ci accomodiamo in salotto e lui ci offre gentilmente un bicchiere di acqua e cerca di mettermi subito a mio agio. Il mio ragazzo gli racconta che lui ha già avuto un fantastico menage a trois in passato e che era stato lui a chiedere insistentemente di provare e io mi ero finalmente decisa. Pattuite le regole del gioco e come avremmo voluto giocare, iniziamo. Sono partita dal mio uomo perché ero più a mio agio. Lui inizia ad accarezzarmi e a baciarmi sul collo.
Io, dopo averlo baciato, inizio a ricambiargli le carezze, e appena riscaldati un pò, comincio a spogliarlo e a lasciarmi spogliare. Il singolo propone di andare in camera letto, ma per avere un ambiente fresco e godere del clima ci toccó restare in salotto. Lui ci Indica cordialmente il divano, precedendoci, e gli uomini si siedono e io rimango in piedi. Il singolo mentre mi guarda succhiare il cazzo inizia a spogliarsi. Sono già nuda, mi sentivo super osservata e desiderata, ero in imbarazzo e per smorzare quell’attimo in cui non sapevo che fare mi butto subito tra le braccia del mio uomo . Il singolo mi osserva e si spoglia lentamente, lascia fare a noi le prime mosse per non essere invadente. Mi inginocchio in terra , e mentre il mio compagno inizia ad accarezzarmi il seno, lo bacia e lo lecca. Mi accarezza le gambe, scopre la mia figa e sente che è bagnata dall’eccitazione.
A questo punto lui finito di spogliasi si siede accanto a noi. Comincio a succhiargli il cazzo . Mi sentivo una Troia e ciò mi piaceva. Il singolo comincia accarezzandomi l’altro seno, per poi finire per leccarlo e morderlo.
Io ,nonostante, fossi bagnata in mezzo alla gambe, con una mano esplorai il mio corpo, ero ancora un po’ rigida, ma pian pianino mi stavo ambientando alla situazione e mi sentivo a mio agio sempre di più. Allungai le mani mani sui loro membri, guardai prima il mio uomo come quasi a chiedere il permesso, ed iniziai a masturbarli, e di tanto in tanto guardavo lui che sorrideva e che faceva cenni di approvazione. Mi guardava con uno sguardo da maiale.
Loro mi accarezzavano e mi leccavano e ben presto mi ritrovo con le dita di uno di loro dentro la figa. Io apprezzavo e mi dimenavo al tempo stesso.
Appena lui mi sfiora il buchino della figa, scatto. Il mio uomo mi invita a mettermi a pecora. Sento la sua cappella penetrarmi. In un attimo lo avevo dentro . Mugolando di piacere mi avvento sul cazzo del mio ragazzo, ormai diventato duro per effetto delle mie manipolazioni. Lo ingoio tutto, iniziando un saliscendi che fa capire quanto mi piaccia pompare ( e lui sa bene 😈 ) . Lui mi invita a leccare tutta l’asta dura , le palle ed il suo buchino che, se voglio, posso penetrare con le dita, cosa insolita ma che facciamo da un po’ e lui apprezza sempre . Nel mentre il singolo continua a sfondarmi la figa , lui mi tocca , mi sente fradicia e comincia a toccarmi il clitoride. Lui mi sussurrava , fammi sentire come godi puttana. In breve tempo mentre lui affondava il cazzo, finí per venire sul suo cazzo. Le gambe mi tremavano dal piacere . Impazzivo , un’orgasmo fantastico una sensazione così forte mai provata . A questo punto, forse presa dal rimorso per aver trascurato un po’ il mio uomo, lascio a sedere il singolo per spompare il mio uomo. Lui mi vietó di scoparlo perché io ero lì per prendere il cazzo di un altro. Mi sdraiai e gli dissi leccatemi. Avevo due lingue a sgrillettarmi e sentivo le dita penetrarmi, per poi tornare subito a leccarmi. Il singolo trovandomi in quella posizione pensa ben presto a scoparmi nuovamente la figa. Il mio ragazzo resta ad osservarci.
Imploro il mio uomo per darmi il cazzo , volevo succhiare e dopo colpi profondi , prese le dovute precauzioni, lui mi penetra lentamente, sotto lo sguardo felice del mio tipo, la mia figa è larga , calda , bagnata . Non ero abituata a dimensioni così.
Inizia il suo entra ed esci e io, per la prima volta, inizio a parlare dicendo:” Bravo, bravo, così, ancora , tutto dentro”.
Per quasi 15 min m’ha scopata in quella posizione . Il mio uomo a tratti partecipava,ma il suo massimo piacere consisteva nel vedermi godere con un’altro, a volte a tratti alternativamente lui mi scopava mentre io sbocchinavo l’altro. Era la prima volta che potevo godermi due membri contemporaneamente.
Alla fine lui viene tra le mie gambe, sento un calore addosso , desidero eccitatissima il mio uomo ma finiamo presto e ci rivestiamo.
Non Sfiniti ma contenti e soddisfatti ci siamo salutati riproponendoci di rincontrarci e io e il mio uomo siamo andati a giocare ancora a casa nostra. L’obiettivo era stato raggiunto. Il singolo aveva goduto, io pure , il mio uomo era stato soddisfatto. Era ora di andare a meritarmi il mio premio ( il suo cazzo) . La serata era appena cominciata .

Esperienza bellissima e da rifare assolutamente . Ringrazio il singolo ( lui sa) . Spero di far meglio la prossima volta 😋. .

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Ora sei Offline, Navigazione Limitata

error: Content is protected !!