Voglio vederti leccare una figa

Ho un pensiero fisso: desidero guardare la mia donna mentre lecca la figa di un’altra donna.
Dopo tutti questi anni abbiamo ancora una vita sessuale molto attiva, ma non siamo mai stati una coppia aperta, per aumentare il nostro desiderio e realizzare le nostre fantasie erotiche utilizziamo i sextoys, la nostra collezione comprende un assortimento di dildo realistici di diversi materiali: dalla plastica rigida a quella morbida del silicone, quelli in vetro termoresistente , quelli in metallo corposi e termoresistenti anche loro. Falli strap-on con imbracatura anche loro di diverse fogge e misure. Ovuli vibranti da inserire nella vagina con telecomando. Vibratori realistici di varie misure e stimolatori del punto G per i giochi erotici della mia ragazza.
Anelli fallici di vario tipo e materiale per aumentare il tempo di erezione del mio uccello, e tanti altri oggetti e strumenti BDSM per le pratiche sadomaso.
In questo modo abbiamo sperimentato insieme molti modi di provare piacere.

Ma la mia idea fissa rimane sempre quella di guardare la mia donna mentre lecca la figa ad un’altra donna. Al solo ci pensiero mi si drizza l’uccello!
Nonostante la nostra intesa, questa non l’ho mai spuntata.
Finalmente il mese scorso, quando non me lo aspettavo più, è accaduto.
Era una serata infrasettimanale e la mia compagna aveva invitato a cena la sua amica Luisa che conoscevo anche io, una donna attraente che però non mi aveva mai attirato eroticamente.
La serata aveva preso una bella piega, battute e risate a go go, per poi passare a domande intime del tipo quali fossero le nostre posizioni preferite per scopare, le misure del mio pene e se i pompini di Luisa fossero con o senza ingoio.
Tra un bicchiere di vino ghiacciato e l’altro, l’euforia aumentava e cominciammo a metterci in libertà rimanendo solo con la biancheria intima. Le tette dell’amica furono per me una rivelazione, grosse e tonde, sembravano voler esplodere dal reggiseno a balconcino, erano fatte a posta per una bella spagnola con sborrata finale. Non l’avevo mai notato quando era vestita.

Il mio cazzo in erezione mi suggerì la domanda che rivolsi ad ambedue:
vi piacerebbe leccarvi la passera a vicenda?
Finalmente mi mostrano le loro belle fighe umide . Quella che seguì non fu una risposta verbale ma un azione.
In preda alla foga di quella sera, si sfilarono le mutandine quasi simultaneamente, allargarono le cosce, mostrandomi le passere.

La mia ragazza esibì la sua figamora con le labbra carnose e chiuse, che per vedere il clitoride dovevo allargagliele, come un’ostrica che nasconde una perla.
Quella di Luisa era bionda con le labbra più sottili e aperte che lasciavano in vista il clitoride rosa che sembrava un bocciolo.
A quella visione il cazzo mi diventò duro come l’acciaio e mi pulsava come se volesse esplodere.
Le due amiche ci presero gusto ed iniziarono a toccarsi e a stimolarsi il clitoride a vicenda, infilandosi le dita nelle rispettive vagine umide e calde.
Da spettatore io le incitavo a leccarsi come due belle troie in calore.
Poi andai a prendere uno dei vibratori ed un anello fallico che misi intorno al pene, per ritardare l’eiaculazione ed aumentare il piacere.

Quando le raggiunsi le trovai a 69 e avevano preso a leccarsi le passere a vicenda mugolando di piacere come due maialone.
Continuai a godermi lo spettacolo dei loro corpi frementi e il modo in cui si frugavano le rispettive fiche con la lingua. Poi mi avvicinai a loro per separarle ed infilai il grosso vibratore nella vagina bagnata della mia donna, mi avventai letteralmente su Luisa, non vedevo l’ora di inserirle il mio cazzo turgido tra le grosse tette e cominciai a palparle e strofinarle intorno al mio uccello, mentre l’anello fallico faceva il suo lavoro impedendomi di venire.
Dopo un po’ mi distesi supino sul tappeto e lasciai che Luisa si infilasse il cazzo nella vagina e mi cavalcasse fino al suo orgasmo.
Dopo essermi sfilato l’anello fallico andai a soddisfare la mia ragazza, scopandomela a pecorina, non vedevo l’ora di sborrarle dentro. Ci vollero pochi colpi vigorosi e ambedue cedemmo ad un orgasmo cosmico.

Obbiettivo raggiunto, l’esperienza ha superato le mie aspettative.
La prossima volta, perchè no, il terzo potrebbe essere un uomo.

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
error: Content is protected !!