Il traghetto

All’epoca avevo 25anni (circa 20anni fa) e avevo avuto un paio di esperienze manuali con coetanei, anche se ogni tanto la fantasia mi portava a immaginare scene piccanti con persone del mio stesso sesso, unica fantasia perversa l’uomo molto + grande di me.

Era primavera e viaggiavo in nave da genova a porto torres.

Avevo una cabina di 2° in condivisione (allora era molto frequente per risparmiare), una volta salito lascia il borsone e andai a cena.

tornai verso le 23 e aprii la porta di scatto e con grande sorpresa vidi due uomini che si spompinavano.

richiusi la porta di riflesso.

La scena era questa.

Un uomo appoggiato alla parete e l’altro in ginocchio che lo succhiava.

Età intorno a 55/60 uno barba bianco e pelato, l’altro pelato senza bb, entrambi tarchiati e panzone peloso (questi dettagli li vidi meglio dopo).

Stetti fuori qualche minuto con il cuore in gola e pensavo; entro o sto fuori, dove dormo? e la borsa? mi feci coraggio ad aprire la porta ma l’apri prima uno di loro dicendo “scusaci non so cosa ci sia preso” entra pure se vuoi.

Glissai dicendo che non cera problema, ma entrai timoroso.

mi guardarono con occhi vogliosi e sorrisi sensuali, cercai di stare sulle mie ma iniziavo a pensarealle mie fantasie.

tant’è che per andare a letto loro si spogliarono nudi e mi passarono + volte davanti a cazzo di fuori (e che cazzi belli tozzi).

a un certo punto mi spogliai anch’io e mi videro sotto le mutande eccitato, uno di loro (Carlo) mi disse “secondo me sei felice di averci incontrati”, io imbarazzato risposi “che ne sai”, lui si avvicinò e mi toccò il cazzo, l’altro dolcemente prese a palparmi il culo e mi levarono le mutande.

carlo iniziò a succhairmi il cazzo e Lorenzo mi leccava il buco del culo.

Spensero la luce e io talmente ero eccitato che venni subito in bocca a carlo che poi si baciò avidamente con lorenzo.

No mi chiesero nulla iniziarono a succhiarsi tra loro e io inizia a non capire molto e mi trovai a succhiare un cazzo e sentire l’altro prima visino al viso poi vicino al culo, mi bloccai e dissi, “non l’ho mai preso”, risposero ” se vuoi puoi stare tranquillo, ti paicerà.

non risposi e mi lasciai andare nel succhiare il primo uccello che per qualche minuto si affiancò all’altro e iniziai a succhiarli alternati. uno mi riempiva completamente la bocca per la sua circonferenza, l’altro un po meno ma aveva la cappella molto + grossa.

sentivo una lingua che mi leccava con pazienza il buco, poi sentii le dita che mi entravano dentro e mi accorsi quando lentamente il primo cazzo faceva breccia nelmio culetto vergine.

vollero a turno entrare, e lo facevano con dolcezza.

intanto a me tornò il cazzo duro e a turno vollero che io entrassi dentro di loro ma fu così irresistibile che venni subito di nuovo.

poi la scena fu questa, io a 4 zampe succhiavo uno e l’altro mi scopava in culo, ed ero ben conscio di questo.

si alternarono più volte e credetemi che inizia a vedere il sole che sorgeva dall’oblò, il che iniziò a farmi vedere i due maturi che mi stavano facendo conoscere il sesso omo in tutte le sue forme.

Ero conscio e completamente preso dal piacere che mi chiesero se potevano venirmi in bocca e io non li rifiutai, al punto che quasi contemporaneamente venenro e io cercai di assaporare più sapori possibili leccando e deglutendo il loro sperma.

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Ora sei Offline, Navigazione Limitata

error: Content is protected !!