Marika (parte 2)

Giorno dopo giorno il nostro rapporto si fece sempre piu importante, dopo il secondo rapporto la nostra voglia di scoparci aumentava sempre di piu, ma visto che nostra madre lavora da casa con il computer e di conseguenza esce poco per il troppo lavoro, ogni tanto durante la notte io andavo in camera sua e ci dovevamo accontentare di seghe, pompini e ditalini per non fare troppo rumore. Un giorno decidemmo di andare a scopare in macchina in un luogo tranquillo. A mostra madre avevamo detto che andavamo a vedere un film al cinema con dei nostri amici e che avremmo cenato fuori. Cosi andai a prendere la mia macchina.
Per essere sicuri di scegliere il nostro posticino dove scoparci andammo in un terreno di nostro padre che ormai aveva abbandonato già da diversi anni. Una volta giunti alla nostra destinazione ho spento i fari, acceso le luci interne e ci spostammo sui sedili posteriori dove cominciammo a spogliarci a vicenda.
” Allora questa volta me lo dai il culo?” Dissi a Marika… ” No, ahaha il mio culetto te lo devi guadagnare e finchè la mia figa non sarà soddisfatta non ti faro penetrare il mio bel culetto ” ” bene allora cominciamo” Marika inizio per prima con una veloce sega poi con un pompino davvero eccezionale ” cazzo ma dove hai imparato a succhiare cosi” lei ” è anche istinto naturale , non posso deludere questo bel cazzone ” poi cominciai io con un ditalino che fece andare alle stelle Marika ” mhhh si vai michè che mi fai godere, basta preliminari mettimelo tutto dentro” a quel punto Marika mi sali sopra e cominciai a penetrarla ” mhh mhh si cosi vai quanto mi fai godere con questo cazzone spingi di piu” mia sorella era ancora sopra a me, a un certo punto mi prese la testa e se la porto verso la sua ” baciami con la lingua mentre mi penetri” cosi feci la baciai senza pensarci su 2 volte. Comincia a succhiare le sue belle tette per un bel po mentre il mio cazzo cominciava a cedere nella sua figa e le dissi ” comunque oggi dovrai ingoiare tutto! Non posso rischiare di macchiare i sedili ahaha” ” non vedo l’ora ingoierò fino all’ultima goccia” la nostra scopata durò circa 20 minuti e come aveva promesso Marika ingoiò tutto. Brava la mia troietta. ” Lei rispose: sono a tua piena disposizione”. Mi baciò e tornammo a casa.
Il giorno dopo i nostri avevano la mattinata libera e uscirono insieme. A quel punto andai in camera da Marika che ancora stava dormendo ( erano circa le 9 ) ” Marika svegliati presto mamma e papà sono usciti” ” dici davvero? Allora vieni sotto le coperte con me sbrigati” “certo eccomi dai togliamoci tutto” ” ok, però oggi vacci piano con la mia figa ieri mi hai distrutto, mi fa un po male” ” e che problema c’è dammi il culo oggi” ” non te lo sei ancora guadagnato la mia figa vuole ancora tutto il cazzone per lei” .
Entrai piano nella sua figa e feci piano per cercare di non farle troppo male ” si cosi va benissimo continua cosi michele” continuai cosi per alcuni minuti poi sfilai il cazzo e glielo misi in bocca ” succhia come ieri… mi succhiò fino a farmi venire e ingoiò di nuovo tutto. Non ci trattenemmo a lungo perchè non potevamo sapere quando sarebbero tornati i nostri e tornammo a dormire nelle proprie camere..

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
error: Content is protected !!